Comunità Pastorale S.Crocifisso MEDA

Voce di Giugno 2018

Indice degli articoli

Di fronte a un ricco tessuto di associazioni di volontariato alcune domande per continuare a trasmettere ai giovani la speranza umana e cristiana

Volontariato: Chi? Come?

di don Luigi

Da quasi nove anni sono residente a Meda con incarichi pastorali. Sia nella nostra comunità cristiana, sia nella nostra cittadina di Meda frequentemente sento parlare di volontariato. In una società multiculturale, multirazziale, multireligiosa è naturale che ci siano molte diverse opinioni e molteplici esperienze di volontariato. Tutte valide queste opinioni; ma soprattutto è importante rispettarle, perché si tratta di persone che vanno ascoltate, accolte, stimate e valorizzate in cammini e processi di crescita umana integrale, aperta al trascendente e al bene comune. Tutti possiamo aiutarci nell’impegno educativo reciproco in una grande crisi educativa nelle famiglie, nella scuola e nella società. Presso gli uffici comunali di Meda nell’anno 2016 ho trovato un elenco di trentatré associazioni di volontariato impegnate anche in attività culturali e di promozione sociale (musica, teatro, arte, ecc. …). Tra le ultime associazioni di promozione sociale ho trovato Insieme per Fily e il nuovo statuto del Palio dei Ragazzi (agosto 2017 e aprile 2018). Qualcuno purtroppo si lamenta perché ritiene che a Meda non ci sia niente di bello e di buono. È vero invece che tante associazioni cercano nuovi soci e nuovi volontari perché sono in pochi.

A me invece stanno a cuore alcune domande, non riguardanti la feconda, competente e intelligente attività di volontariato.

Conosco la saggia e faticosa formazione all’interno di questi volontari, senza nessuna illusione di essere perfetti. Anzi, tanti riconoscono che, proprio nelle varie esperienze, non solo fanno del bene, ma ne ricevono tanto: «È più quello che ricevono che quello che danno gratuitamente».

Nella nostra Comunità Pastorale ci sono molte esperienze di volontariato a livello formativo, tra cui ricordo la Giornata Diocesana Caritas celebrata lo scorso anno nella seconda domenica di novembre, in occasione della festa di Cristo Re. In città poi hanno avuto grande risonanza le giornate Intrecci di vita (19/27 maggio) indette dal Comune di Meda attraverso l’Assessorato Servizi alla Persona nella dirigente dott.ssa Villa.

Ora vengo ad alcune domande.

Conclusione: c’è tanto bene nel mondo, ma va fatto bene. Come? Certo con il volontariato, ma tutti sappiamo quali grandi difficoltà incontriamo nel trasmettere alle nuove generazioni la speranza. Ma è vero che i giovani sono senza speranza? O siamo noi adulti che non vogliamo vedere, accogliere e imparare la speranza che c’è nei giovani? Vedi il prossimo Sinodo dei giovani (indetto da Papa Francesco). Auguri.



Per ricordare

Modifiche orari Messe domenicali S.Maria Nascente

Da domenica 18 novembre, 1ª Domenica di Avvento, cambierà l’orario delle Messe domenicali che sarà il seguente:
  • in parrocchia alle ore 8.00, 11.00 e 18.30;
  • in Santuario alle ore 9.00.

É disponibile il numero di Dicembre 2018 della Voce della Comunità